Giovedì, Gennaio 24, 2019

Venezuela: Juan Guaido si autodichiara presidente ad interim durante le proteste

WireAP_526a4242cfdf4d77aa2bfa06394047b9_16x9_992.jpg

Il leader dell’opposizione venezuelana Juan Guaido si è auto-dichiarato presidente ad interim in un discorso provocatorio mercoledì prima che le masse di dimostranti anti-governativi prendessero le strade per domandare la rimozione del presidente Nicolas Maduro — una mossa audace che è stato immediatamente riconosciuta dall’amministrazione Trump e da un crescente numero di altre nazioni occidentali.

Il presidente Donald Trump ha chiesto a Maduro di dimettersi e detto che gli USA avrebbero usato il “pieno peso” del suo potere economico e diplomatico per spingere un ripristino della democrazia in Venezuela. Il Canada come il Brasile, Colombia ed altri paesi dell’America Latina hanno seguito il loro esempio dando sostegno a Guaido.

[Continua a leggere…]

Mercoledì, Gennaio 23, 2019

Gli scontri tra Iran e Israele portano la minaccia di una guerra totale

TOPSHOTS-TOPSHOT-SYRIA-ISRAEL-IRAN-CONFLICT.jpg

Con le sue truppe e infrastrutture militari stazionati ad appena 50 chilometri dal confine israeliano, l’Iran sta minacciando un confronto militare che potrebbe ulteriormente destabilizzare la regione, creare una catastrofe umanitaria e costringere altre migliaia di rifugiati a fuggire per la salvezza. Israele ha lanciato attacchi aerei contro obiettivi dell’esercito iraniano dentro la Siria domenica, uccidendo quattro soldati e ferendone molti altri.

Sono arrivati dopo che il sistema di difesa israeliano Iron Dome ha intercettato i missili sparati verso le contese Alture del Golan. “Dovresti avere paura del giorno in cui i nostri missili guidati di precisione ruggiscono e cadono sulla tua testa”, il comandante Mohammad Al Jafari dei Corpi della Guardia Rivoluzionaria Iraniana ha detto precedentemente avvertito Tel Aviv.

[Continua a leggere…]

Egitto: Egitto dice che i recenti scontri nel Sinai hanno ucciso 7 soldati e 59 militanti jihadisti

000_17Z1IZ-640x400.jpg

Almeno sette soldati egiziani, incluso un ufficiale, sono stati uccisi negli scontri con i militanti jihadisti nelle ultime operazioni nell’irrequieto nord della Penisola del Sinai, ha detto martedi l’esercito egiziano.

L’esercito ha affermato in una dichiarazione che le forze hanno ucciso almeno 59 sospetti militanti ed arrestato altri 142 sospetti militanti e criminali e gli attacchi aerei hanno distrutto 56 veicoli contenenti armi e munizioni nel Deserto Occidentale, nelle zone di confine sud e nord-orientali.

[Continua a leggere…]

Martedì, Gennaio 22, 2019

Egitto: Forze di sicurezza hanno ucciso 14 militanti islamici nella Penisola del Sinai

egitto3.jpg

Le forze di sicurezza egiziane dicono di aver ucciso 14 militanti e requisito una tonnellata di esplosivi in una operazione nella irrequieta parte nord della Penisola del Sinai.

Domenica hanno detto che nella loro offensiva sono stati coinvolti in scontri con militanti islamici nella zone desertiche fuori la città di el-Arish, aggiungendo che gli estremisti avevano intenzione di installare bombe sul ciglio della strada tra quella zona e le città di Rafah e Sheikh Zuweyid.

[Continua a leggere…]

Lunedì, Gennaio 21, 2019

Mali: Jihadisti collegati ad al-Qaeda attaccano base ONU a Aguelhoc uccidendo 8 caschi blu

mali-security.jpg

I jihadisti collegati ad al-Qaeda hanno attaccato una base dei caschi blu delle Nazioni Unite a Aguelhoc nella regione di Kidal nel nord del Mali, uccidendo almeno otto caschi blu, ha detto domenica la missione ONU in Mali.

“L’attuale bilancio è di otto elmetti blu uccisi e diversi feriti. I caschi blu sono riusciti a neutralizzare alcuni assalitori e una ricerca è iniziata contro quelli che sono fuggiti”, ha detto Myriam Dessables, portavoce per la missione ONU in Mali.

[Continua a leggere…]