Menu







english version

WARS IN THE WORLD




Lista Conflitti in corso aggiornata il 15 Ottobre 2014



Mappa Conflitti in corso aggiornata il 15 Ottobre 2014



10 Eserciti più grandi al mondo



Lista dei criminali di guerra più ricercati al mondo



Armi Nucleari:
Chi ha cosa?




Foto di Guerra



















LINKS

Tags

  Medio Oriente     Guerra     Africa     Asia     Nuovo Stato     Oceania     Americhe     Europa  

Conflitti attualmente in corso

Aggiornato il 15 Ottobre 2014







AFRICA:

(26 Stati e 164 tra milizie-guerrigliere, gruppi separatisti e gruppi anarchici coinvolti)

Punti Caldi: Egitto (rivolta popolare contro il Governo), Libia (guerra contro i militanti islamici), Mali (guerra contro i tuareg e militanti islamici), Nigeria (guerra contro i militanti islamici), Repubblica Centrafricana (guerra civile), Repubblica Democratica del Congo (guerra contro i gruppi ribelli), Somalia (guerra contro i militanti islamici), Sudan (guerra contro i gruppi ribelli), Sud Sudan (guerra civile)

Algeria 4

Esercito
  • Gruppo islamico al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI) dal 2005 (conosciuto in passato come Gruppo Salafita per la Predicazione e il Combattimento (GSPC) nel 2003)
  • Fronte islamico di salvezza (Fis)
  • Jamat Tawhid Wal Jihad Fi Garbi Afriqqiya (Movimento Unito per la Jihad in Africa Occidentale) gruppo staccatosi da al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) nel Dicembre 2011
  • Jund al-Khilifa o Jund al-khilafah o Jund-al-Khilafa o Jund al-Khalifa o Soldati del Califfato in Algeria o Soldati del Califfato dell’Algeria (nuovo gruppo armato staccatosi da al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) e che si è unito allo Stato Islamico (SI) dal 14 Settembre 2014)

Angola 2

Esercito
  • Fronte di Liberazione di Cabinda - Posizione Militare (Flec-PM) movimento secessionista dal 1975
  • Fronte per la Liberazione dell’Enclave di Cabinda - Forze armate di Cabinda (Flec-Fac)

Ciad 1

Esercito
  • Union of Resistance Forces (URF)

Costa d’Avorio 1

Forze Repubblicane del presidente neo-eletto Alassane Ouattara
  • milizia “Invisible Commandos”

Gibuti 1

Esercito
  • Front for the Restoration of Unity and Democracy (FRUD)

Egitto 9

Esercito
  • Takfir wal-Hijra o At-Takfir Wal-Hijra (gruppo islamico jihadista salafita)
  • Jund al Sharia o the Soldiers of Islamic Law (dal 2012)
  • Consiglio della Shura dei Mujahideen nei Dintorni di Gerusalemme (MSC) o Consiglio della Shura dei Mujahideen (MSC) o Consiglio della Shura dei Mujahedeen (MSC) o Mujahideen Shura Council in the Environs of Jerusalem o Magles Shoura al-Mujahedeen o Magles Shoura al-Mujahadin o Mujahideen Shura Council of Jerusalem (attivo nel Sinai-Egitto e nella Striscia di Gaza) dal 2011
  • al-Qaeda in the Sinai Peninsula e la sua ala militare Ansar al Jihad (dal Dicembre 2011)
  • Ansar al-Shariah (da Luglio 2013)
  • Ansar Beit Al-Maqdis (Sostenitori di Gerusalemme) o Ansar Beit Al-Maqdis (Campioni di Gerusalemme) o Ansar Bayt al-Maqdis (Sostenitori di Gerusalemme) o Ansar Beit al Maqds (Sostenitori di Gerusalemme) o Ansar Beit al-Maqdess (Sostenitori di Gerusalemme) o Ansar beyt el Makdes o Ansar Gerusalemme o Ansar Beit Al-Maqdis (Supporters of Jerusalem) o Ansar Beit Al-Maqdis (Champions of Jerusalem) o Ansar Beit al Maqdis (Champions of Jerusalem) (collegato ad al-Qaeda)
  • Brigate dei Lupi Solitari (gruppo jihadista) dal Gennaio 2014
  • Ajnad Misr (Soldati dell’Egitto) o Ajnad Misr (Egypt’s Soldiers) da Febbraio 2014 (da verificare)
  • Jund al Khilafah Kinana o I soldati del Califfo in Egitto (collegati al gruppo Stato Islamico in Iraq) da Settembre 2014)

Eritrea 4

Esercito
  • Democratic Movement for the Liberation of the Eritrean Kunama (DMLEK)
  • Eritrean Salvation Front (ESF)
  • Red Sea Afar Democratic Organisation (RSADO)
  • Continue tensioni per questioni di confine con l’Etiopia e Gibuti

Etiopia 8

Esercito
  • Fronte Nazionale di Liberazione dell’Ogaden (ONLF) lotta per l’Indipendenza dell’ Ogaden dal Governo Etiope dal 1984 (ha accettato di deporre le armi a Settembre 2010. Il 12 Ottobre 2010 ha firmato un accordo di pace con il Governo. Dal Gennaio 2012 i combattimenti stanno proseguendo. Settembre 2012 sono iniziati i colloqui di pace con il Governo.)
  • Esercito di Liberazione Nazionale dell’Ogaden (ONLA) ala armata dell’ONLF
  • Oromo Liberation Front (OLF) lotta per l’Indipendenza di Oromo dal Governo Etiope dal 1973 (Annuncio abbandono lotta armata il 31 Dicembre 2011)
  • Jijirama Oromo Liberation Front (Jijirama-OLF) da Gennaio 2012 (gruppo separatosi dall’ Oromo Liberation Front (OLF)
  • United Western Somali Liberation Front (UWSLF) dal 1970
  • Afar Revolutionary Democratic Unity Front o Afar Revolutionary Democratic Union Front (ARDUF)
  • Ginbot 7 Movement for Justice Freedom and Democracy
  • Movimento Unito Gambella Niloti/Esercito (GNUM/A)

Kenya 2

Esercito
  • Muslim Youth Center (milizia somala collegata ad al-Qaeda in Kenya)
  • Consiglio Repubblicano di Mombasa (MRC) gruppo separatista

Libia 15

Consiglio di Transizione Nazionale, insieme all’aiuto della Nato, a fine ottobre 2011 ha vinto la guerra civile contro esercito Gheddafi.
  • Esercito
  • Milizia nazionalista della città di Zintan (alleata con la tribù Warshafana)
  • Forze di Khalifa Haftar (forze guidate dall’ex generale Khalifa Haftar)
    • Ansar al-Sharia o Ansar Al Sharia o Ansar al-Shariah (gruppo jihadista salafita nato nel 2011, ad Ottobre 2014 ha dichiarato un Emirato Islamico nella città di Derna e annunciato alleanza al gruppo terroristico Stato Islamico (SI))
    • Libyan Liberation Front (LLF) in Sahel
    • Gruppo Prigioniero Omar Abdelrahman
    • Gruppo dei Combattenti Islamici Libici (LIFG) o Al-Jama’a al-Islamiyyah al-Muqatilah bi-Libya, dal 2011 ha cambiato nome in Movimento Islamico Libico (LIM) o al-Harakat al-Islamiya al-Libiya, collegato ad al-Qaeda
    • Brigate del prigioniero Omar Abdul Rahman, collegato ad al-Qaeda
    • Milizia Islamista Rafallah Sahati
    • Cellula Operativa dei Rivoluzionari della Libia o Sala per le Operazioni Operative Libiche (coalizione di gruppi armati islamici)
    • Forze per la Stabilità e la Salvezza in Libia o Libya Safety and Stability Force
    • Brigata Al-Qaqaa
    • Alba della Libia o Operazione Alba (Faraj) (milizia coalizione islamica della città di Misurata, alleata con la milizia della città di Gharyan)
    • Majlis al-Shura (gruppo islamico alleato alla coalizione Alba della Libia)
    • Brigata Rivoluzionaria di Tripoli
    • Consiglio della Shura dei Rivoluzionari di Bengasi o Benghazi Revolutionary Shura Council o Shura Council of Benghazi Revolutionaries (milizia islamica formata da diversi gruppi) alleato con Ansar al-Sharia
      • Brigata Martiri 17 Febbraio o Brigata 17 Febbraio

    Mali 14

    Dal 12 Gennaio 2012 l’esercito francese e l’esercito maliano (con l’aiuto degli eserciti di altri paesi africani) stanno combattendo i gruppi radicali islamici che hanno occupato il nord del Mali.
    Esercito
    • Movimento Nazionale per la Liberazione di Azawad (MNLA) o National Movement for the Liberation of Azawad (MNLA) o Azawad National Liberation Movement (MNLA) è un Movimento Tuareg da Ottobre 2011. Dichiarato lo stato indipendente Azawad il 6 Aprile 2012. (Firmato accordo cessate il fuoco nel Giugno 2013)
    • Movimento Arabo di Azawad (MAA)
    • Alto Consiglio per l’Unità di Azawad (HCUA)
    • Northern Mali Tuareg Movement (MTNM)
    • Comitato Nazionale per il Recupero della Democrazia e il Risanamento dello Stato (CNRDR) (esercito con un colpo di stato ha rovesciato il governo il 21 Marzo 2012)
    • Movimento islamico Ansar Dine (Difensori della Religione o Difensori della Fede) collegato ad al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM)
    • Movimento Islamico per Azawad (MIA) (scissione da Ansar Dine nel Gennaio 2013)
    • Al-Qaeda in West Africa (AQWA)
    • Movimento per l’Unicità e la Jihad in Africa Occidentale (MUJAO) o Movimento per Unità e Jihad in Africa Occidentale (MOJWA) or Movement for Unity and Jihad in West Africa (MOJWA) o Mouvement Unicité et Jihad en Afrique de l’Ouest (MUJAO) o Movimento per l’Unità e la Jihad in Africa Occidentale (MUJAO) o Monoteismo e Jihad in Africa Occidentale (MUJAO) o Movement for Oneness and Jihad in West Africa (MOJWA or MUJAO) o Movimento per l’Unicità e la Jihad nel Maghreb Islamico (MUJWA) sorto da una scissione di Gruppo islamico al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) a metà 2011
    • Patriots’ Resistance Movement for the Liberation of Timbuktu dal Giugno 2012 (si oppone alla secessione del nord Mali da parte dell’ MNLA e Ansar Dine)
    • Katibat Moulathamine o Brigata Mascherata o Brigata al-Mua’qi’oon Biddam (Quelli che Firmano col Sangue) o Firmatari nel Sangue o Brigata Khaled Abul Abbas guidata da Mokhtar Belmokhtar che ha lasciato al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) nel Dicembre 2012
    • MMA-Dissidente (fazione secessionista del Movimento Arabo di Azawad)
    • Coordinamento per il Popolo di Azawad (CPA) o Coordination for the People of Azawad (CPA)
    • Coordinamento dei Movimenti e Fronti di Resistenza Patriottica (CM-FRP) o Coordiantion of Movements and Patriotic Resistenace Fronts (CM-FPR)

    Mauritania 2

    Esercito
    • Gruppo islamico al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM) dal 2005 (conosciuto in passato come Gruppo Salafita per la Predicazione e il Combattimento (GSPC) nel 2003)
    • Gruppo Ansar Allah collegato ad al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQIM)

    Mozambico 1

    Esercito
    • Resistenza Nazionale Mozambicana (Renamo) (firmato cessate il fuoco con il governo il 24 Agosto 2014, firmato accordo di pace il 5 Settembre 2014)

    Nigeria 5

    Esercito
    • Mend (Movimento per l’emancipazione del delta del Niger)
    • Forza volontaria popolare del Delta del Niger (NDPVF)
    • Boko Haram (setta islamica) dal 2002 (firmato un cessate il fuoco con il governo a Luglio 2013)
    • Ansaru o Vanguardia per la Protezione dei Musulmani nell’Africa Nera (gruppo islamico dal Gennaio 2012)
    • Setta Ombatse
    • Si segnalano anche continui scontri etnici e religiosi tra musulmani e cristiani nello stato di Plateau

    Puntland 1

    Esercito
    • Milizia Galgala (combattenti ribelli leali allo sceicco Mohamed Said Atom)
    • Spesso si verificano scontri con l’esercito del Somaliland

    Repubblica Centrafricana 8

    Esercito
    • Seleka (coalizione di 5 gruppi ribelli musulmani) (ha rovesciato il governo e preso il potere a Marzo 2013):
      • Convenzione dei Patrioti per la Giustizia e la pace (CPJP)
      • Convenzione dei patrioti della Salvezza del Paese (CPSK) o Convenzione dei patrioti della Salvezza e del Kodro (CPSK)
      • Unione delle Forze Democratiche per il Raggruppamento (UFDR) o Unione delle Forze Democratiche per l’Unità (UFDR)
      • Fronte Democratico del Popolo dell’Africa Centrale (FDPC) o Fronte Democratico del Popolo della Repubblica dell’Africa Centrale (FDPC) o Forze Democratiche per il Popolo dell’Africa Centrale (FDPC)
      • Alleanza per la Rinascita e la Ricostruzione (A2R)
    • Movimenti dei Liberatori per l’Africa Centrale per la Giustizia (MLCJ)
    • Milizie Anti-balaka (cristiani contro Seleka)

    Repubblica Democratica del Congo 36

    • Esercito
    • Missione di Stabilizzazione Organizzazione delle Nazioni Unite nella Repubblica Democratica del Congo (MONUC o MONUSCO) composto da 59 paesi
    • Movimento 23 Marzo (M23) Truppe leali al leader militare Bosco ‘Terminator’ Ntaganda (che ha disertato dall’esercito congolese) hanno formato il gruppo armato il Movimento Marzo 23 (M23) o Movimento 23 Marzo (M23) che comprendono gli ex membri ribelli del National Congress for the Defence of the People (CNDP) (annunciato il cessate il fuoco il 3 Novembre 2013, annunciata la fine della ribellione e disarmo il 5 Novembre 2013. Accordo di pace il 12 Dicembre 2013)
    • Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda (FDLR) o Forces démocratiques pour la libération du Rwanda (FDLR) or ex-FAR / Interahamwe
      • Forces Démocratiques pour la Libération du Rwanda/Rassemblement Uni pour la Démocratie (FDLR/RUD) opera nel Territorio Sud Lubero
      • Forces Démocratiques pour la Libération du Rwanda/FDLR/SOKI o Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda/FDLR/SOKI
      • Forces Démocratiques pour la Libération du Rwanda/FDLR/FOCA o Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda/FDLR/FOCA
      • Forces Démocratiques pour la Libération du Rwanda/FDLR Mandevu o Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda/FDLR Mandevu (staccato da FDLR/FOCA dal 2010)
    • Mai Mai Hilaire (Union pour la Réhabilitation de la Démocratie du Congo - URDC) o (Unione per la riabilitazione della democrazia del Congo- URDC)
    • Mai Mai Raia Mutomboki o Rai Mutomboki ha combattuto sia l’FDLR (esercito congolese) che i ribelli del FARDC
    • Mai Mai Sheka o Mayi Mayi Sheka o Sheka (Nduma Difesa del Congo - NDC)
    • Mai Mai Kifuafua (Nord Kivu)
    • Mai Mai Morgan (attivo a Mambasa e Bafwasende)
    • Mai Mai Simba o Armée Populaire de Libération Nationale Congolaise-Lumumba o Armata Popolare di Liberazione Nazionale Congolese-Lumumba - APLNC/Lumumb
    • Mai Mai Yakutumba (Milizia pro-governativa) (attiva nel Sud Kivu) dal 2007
    • Mai Mai Gedeon alleato ai separatisti nella provincia meridionale del Katanga
    • Mai Mai Hume
    • Mai Mai Kata Katanga o Mai Mai Bakata Katanga o Katanga
    • Forze di Difesa Locale Busumba (LDF) o Local Defence Forces Busumba (LDF)
    • Fronte di Difesa del Congo o Congo Defence Front (FDC) ha combattuto i ribelli delle Forze Democratiche per la Liberazione del Ruanda (FDLR) e FARDC all’inizio del 2012
    • Unione dei Patrioti Congolesi per la Pace (UPCP/FPC) o Union des Patriotes Congolais pour la Paix (UPCP/FPC)
    • Movimento d’Azione per il Cambiamento (MAC) o Mouvement d’Action pour le Changement (MAC)
    • Movimento Popolare d’Autodifesa (MPA) o Mouvement Populaire d’Autodéfense (MPA) (ethnic Hutu)
    • Forze Democratiche Alleate (ADF) o Allied Democratic Forces (ADF)
    • ADF-Nalu (islamici guidati dagli ugandesi
    • Forze di Liberazione Nazionale (FNL) o Forces nationales de libération (FNL) ribelli burundesi, principalmente nel Sud Kivu dal 2013
    • Nyatura (dal 2010)
    • Forze di Difesa degli Interessi del Popolo Congolese (FDIPC) o Forces des Défense des Intérêts du Peuple Congolais (FDIPC) dal 2013
    • Alleanza dei Patrioti per un Congo Libero e Sovrano (APCLS) o Alliance des patriotes pour un Congo libre et démocratique o Patriotic Alliance for Free and Sovereign Congo (APCLS) opera nell’area Masisi ad ovest di Goma (gruppo Mai Mai dal 2008)
    • Coalizione dei Gruppi Armati dell’Ituri o Coalition des Groupes Armés de l’Ituri (COGAI)/MRPC dal Maggio 2012
    • Forze di Resistenza Patriotica dell’Ituri (FRPI) o Forces de resistance patriotiques en Ituri (FRPI) (opera nella Provincia di Ituri vicino al confine con l’Uganda)
    • Forze di Difesa Nazionale (FDN) o Forces de Défense Nationale (FDN)
    • M18 (nuova fazione ribelle nel Nord Kivu, non collegato con il Movimento 23 Marzo)
    • M26 (dal 26 Ottobre 2012 nel Nord Kivu)
    • Esercito di Resistenza del Signore (LRA) o Lord’s Resistance Army (LRA) nato nel 1987 contro le forze armate congolesi e ugandesi
    • Fronte Popolare per la Giustizia nel Congo o Popular Front for Justice in Congo
    • Movimento di Liberazione Indipendente degli Alleati o Independent Liberation Movement of the Allies conosciuto anche come (Nzobo ya Lombo)
    • Resistenza Patriottica Congolese (PARECO) o Patriotes résistants congolais (PARECO)

    Ruanda 1

    Esercito
    • milizia Hutu ruandese

    Sahara Occidentale 1

    Esercito
    • Lotta del Fronte Polisario contro l’occupazione del Marocco

    Senegal 1

    Esercito
    • Movimento delle Forze Democratiche di Casamance (MFDC) o Movement of the Democratic Forces of Casamance (MFDC) o Casamance Movement of Democratic Forces (MFDC) o Movement for the Democratic Forces of Casamance (MFDC) (in lotta dal 1982 ed ora diviso in 3 fazioni interne) (dichiarato cessate il fuoco unilaterale ad Aprile 2014)

    Somalia 11

    • Esercito
    • Missione dell’Unione africana in Somalia (AMISOM)
      • Uganda
      • Kenya
      • Burundi
      • Sierra Leone
      • Gibouti
      • Nigeria
      • Ghana
      • Camerun
      • Mali
      • Senegal
      • Zambia
    • Milizia Sufi Ahlu Sunna Wal Jamaca (ASWJ) o Ahlusunna Waljamaaca (gruppo islamico pro-governativo contro al-Shabaab e Hizbal Islam dal 17 Marzo 2010)
    • Movimento Ras kamboni, pro governo somalo, attivo nel Jubaland o Azania
    • Shabelle Valley Administration (SVA) (milizia della Valle Shabelle, pro governo somalo anche se non riconosciuta dal Governo Centrale)
    • Al-Shabaab gruppo somalo islamico collegato ad al-Qaeda (nel Dicembre 2011 ha cambiato il suo nome in Imaarah Islamiya il cui nuovo leader è Ahmed Umar Abu Ubaida da Settembre 2014)
    • Hizbul Islam o Partito Islamico gruppo islamico (nato il 4 Febbraio 2009 dall’unione di 4 gruppi)
    • Hisb al-Islam
    • Rahanweyn Resistance Army o Reewin Resistance Army (RRA) attivo nello Stato somalo del Southwestern dal 1995
    • Al-Itihaad al-Islamiya (AIAI) o Al-Etihad Al-Islamiya
    • Signore della Guerra Ali Khalif Galaydh e la sua leale milizia tribale
    • Milizia di Ahmed Madobe (leader dell’Amministrazione ad Interim di Giuba) contro il Governo

    Somaliland 3

    Esercito
    • Sool, Sanag, Cayn (SSC)
    • Northern Somalia Unionist Movement (NSUM) e la sua ala armata Sool Sanaag Ayn Army (SSCA) (gruppo secessionista di SSC)
    • Milizia tribale leale all’ex Primo Ministro della Somalia Ali Khalif Galayr (sta cercando di creare lo Stato Khaatumo o Stato Khatumo o Stato Khatuumo)
    • Spesso si verificano scontri con l’esercito del Puntland

    Sudan 13

    Governo è in lotta con le popolazioni del Darfur dal 2003. Si segnalano anche continui scontri con i ribelli:
    • Esercito
    • Forze di Difesa Popolare (FDP) o Popular Defense Forces (PDF)
    • Esercito Liberazione del Sudan o Sudan Liberation Army (SLA) dal 2002
    • Forze di Difesa Popolare (PDF) (gruppo paramilitare pro governativo)
    • Fronte Rivoluzionario Sudanese (FRS o SRF) alleanza formata da 5 gruppi ribelli:
      • Sudan People’s Liberation Army/Movement (SPLA/M) o Sudan People’s Liberation Army-North (SPLA-N) o Esercito di Liberazione Popolare del Sudan-Nord (SPLA-N) o Movimento di Liberazione Popolare del Sudan/Esercito Nord (SPLM/A-N) e la sua ala militare Movimento di Liberazione Popolare del Sudan-Nord (SPLM-N)
      • Movimento Giustizia e Uguaglianza (JEM) dal 2006 (Aveva firmato un cessate il fuoco con il Governo nel Febbraio 2010. Nuovi colloqui di pace a Doha ad Ottobre 2012. Firmato accordo cessate il fuoco a Febbraio 2013.)
      • Movimento Giustizia e Uguaglianza-Consiglio Militare (JEM-MC) o fazione JEM-Consiglio Militare (JEM-MC) (Colloqui di pace a Doha nel Dicembre 2012).
      • Movimento Liberazione del Sudan Abdel Wahid (SLM-Nur) fazione Abdul Wahid al Nur e la sua ala armata Esercito Liberazione del Sudan-Abdel Wahid (SLA-AW) o Sudan Liberation Movement Abdel Wahid (SLM-Nur) Abdul Wahid al Nur faction e la sua ala armata Sudan Liberation Army-Abdel Wahid (SLA-AW) o Movimento di Liberazione del Sudan di Abdel Wahid Nur (SLM-AW) o Sudan’s Liberation Movement of Abdel Wahid Nur (SLM-AW) o Darfur Front for Injustice Rebuttal (firmato accordo di pace il 18 Marzo 2013)
      • Movimento Liberazione del Sudan Minni Minnawi (SLM-Minnawi) o Movimento Liberazione del Sudan di Mani Arkoi Minnawi (SLM-MM) e la sua ala armata Esercito Liberazione del Sudan-Minni Minnawi (SLA-MM) attivo in Darfur
    • Darfur
      • Movimento Liberazione del Sudan–Forze Rivoluzionarie o Sudan Liberation Movement Revolutionary Forces (SLM-RF) dal 2006
      • National Redemption Front (NRF) dal 2006
      • Movimento di Giustizia e Liberazione (MGL) o Liberation and Justice Movement (LJM), include 10 piccoli gruppi ribelli dal Febbraio 2010 (Ha firmato il cessate il fuoco con il Governo Sudanese del Nord il 14 Luglio 2011)
      • Movimento di Giustizia e Liberazione (MGL) fazione guidata da Ali Karbino o Liberation and Justice Movement (LJM) faction led by Ali Karbino

    Sud Sudan 16

    Esercito
    • National Transitional Council (NTC) (formato da 4 gruppi ribelli SSLA, SSDM, NDF e SSDF)
    • Esercito Liberazione Sud Sudan (SSLA) milizia Peter Gadet o South Sudan Liberation Army (SSLA) milizia di Peter Gadet (accordo di pace con il governo Aprile 2013)
    • Movimento Democratico del Sud Sudan (SSDM) o South Sudan Democratic Movement (SSDM) o South Sudan Democratic Movement/Army (SSDM/A) e la sua ala armata Esercito Democratico del Sud Sudan (SSDA) di George Athor Deng o South Sudan Democratic Army (SSDA) di George Athor Deng (accordo di pace con il governo Aprile/Maggio 2013)
    • National Democratic Front (NDF)
    • Forze di Difesa del Sud Sudan (SSDF) o South Sudan Defence Forces (SSDF) (accordo di pace con il governo nel Aprile-Maggio 2013)
    • Movimento di Liberazione Popolare del Sudan-Nord (SPLM-N) (affiliato al Sudan People’s Liberation Army/Movement (SPLA/M))
    • Milizia Philip Bepan (attivo nel Sud Sudan)
    • The National Democratic Front dal 25 Settembre 2011
    • Milizia Gatluak Gai (attivo nel Sud Sudan)
    • Milizia Gabriel Tang chiamato anche Tang Ginye (attivo nel Sud Sudan)
    • Forze di David Yau Yau (il gruppo ribelle ha accettato il cessate il fuoco il 7 Gennaio 2014)
    • Milizia etnica Johnson Oliny
    • Milizia Ultan Abdel Bagi Ayii Akol
    • Milizia Peter Lorot
    • South Sudan People Liberation Movement e la sua ala armata (South Sudan People Liberation Army) (SSPLM/SSPLA) guidato dal Maggiore Generale Tong Lual Ayat (dal Dicembre 2011)
    • Movimento di Liberazione Popolare del Sudan in Opposizione (SPLM in Opposizione) o Movimento di Liberazione Popolare del Sudan/Esercito in Opposizione (SPLM/E in Opposizione) guidato da Machar (accordo di pace con il governo Gennaio 2014 e Maggio 2014)

    Tunisia 1

    Army
    • Uqba Ibn Nafi o Battaglione Uqba Ibn Nafi (branca di al-Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI) e alleato del gruppo Stato Islamico da Settembre 2014)

    Uganda 3

    Esercito
    • Lord’s Resistance Army (LRA) nato nel 1987 contro le forze armate ugandesi e congolesi
    • Al-Shabaab gruppo somalo islamico
    • Forze Democratiche Alleate (ADF) o Allied Democratic Forces - National Liberation Army of Uganda (ADF / NALU) attivi nella Repubblica Democratica del Congo nelle province del Nord Kivu, Sud Kivu, Maniema e Katanga

    ASIA:

    (16 Stati e 137 tra milizie-guerriglieri, gruppi separatisti e gruppi anarchici coinvolti)

    Punti Caldi: Afghanistan (guerra contro i militanti islamici), Birmania-Myanmar (guerra contro i gruppi ribelli), Filippine (guerra contro i militanti islamici), Pakistan (guerra contro i militanti islamici), Thailandia (colpo di Stato dell’esercito Maggio 2014)

    Afghanistan 11

    • Esercito
    • International Security Assistance Force (ISAF) (49 stati)
      • Albania
      • Armenia
      • Australia
      • Austria
      • Azerbaijan
      • Bahrain
      • Belgio
      • Bosnia e Erzegovina
      • Bulgaria
      • Canada
      • Corea del Sud
      • Croazia
      • Danimarca
      • El Salvador
      • Emirati Arabi Uniti
      • Estonia
      • Finlandia
      • Francia
      • Georgia
      • Germania
      • Grecia
      • Irlanda
      • Islanda
      • Italia
      • Lettonia
      • Lituania
      • Lussemburgo
      • Macedonia
      • Malesia
      • Mongolia
      • Montenegro
      • Olanda
      • Norvegia
      • Nuova Zelanda
      • Polonia
      • Portogallo
      • Regno Unito
      • Repubblica Ceca
      • Romania
      • Singapore
      • Slovacchia
      • Slovenia
      • Spagna
      • Svezia
      • Tonga
      • Turchia
      • Ucraina
      • Ungheria
      • Stati Uniti
      (Talebani hanno firmato accordo cessate il fuoco nel Giugno 2013)

    • Rete Haqqani
    • Shura di Peshawar (est Afghanistan)
    • Shura di Quetta
    • Hezb-e-Islami Gulbuddin (HIG) dal 1977
    • Hezb-e Islami Khalis (HIK) dal 1979
    • Emirato Islamico dell’Afghanistan
    • Fronte Mullah Dadullah da Maggio 2012

    Bangladesh 1

    Army
    • al-Qaeda nel Subcontinente Indiano o Qaedat al-Jihad nel Subcontinente Indiano (da Settembre 2014, il suo leader è Asim Umar, gruppo sarà attivo in Bangladesh e anche in India (Assam, Gujarat, Ahmedabad e Kashmir) e Birmania-Myanmar)

    Birmania-Myanmar 34

    • Army
    • Forza Guardia di Confine Karen (BGF) o Karen Border Guard Force (BGF)
    • Forza di Resistenza alla Ribellione (RRF) o Rebellion Resistance Force (RRF)
    • Forza della Milizia del Popolo (PMF) o Forza della Milizia Popolare (PMF) o People’s Militia Force (PMF)
    • Pyi Tu Tsits (gruppi miliziani locali appoggiati dall’esercito birmano)
    • 10 Membri dell’Alleanza United Nationalities Federal Council (UNFC):
      • Karenni Army (KA) ala armata del Partito Progressista Nazionale Karen (KNPP)
      • New Mon State Party (NMSP) (firmato pirmo accordo sul cessate il fuoco il 1 Febbraio 2012)
      • Organizzazione Liberazione Nazionale Pa-O (PNLO) (firmato cessate il fuoco il 25 Agosto 2012)
      • Fronte Nazionale Chin (CNF) (firmato accordo di cessate il fuoco il 9 Dicembre 2012)
      • Esercito per l’Indipendenza Kachin (KIA) ala armata dell’Organizzazione per l’Indipendenza Kachin (KIO) (firmato cessate il fuoco a Maggio 2013)
      • Shan State Progress Party / Esercito Stato Shan (SSPP/SSA) o SSA-N o Esercito Stato Shan-Nord (SSA-Nord) o Esercito dello Stato Shan-Nord (SSA-Nord o SSA-N) (firmato il cessate il fuoco a Gennaio 2012)
      • Arakan Liberation Army (ALA) o Arakan Army (AA) o Esercito di Liberazione di Arakan (ELA) o Esercito di Arakan (EA) ala armata dell’ Arakan Liberation Party (ALP)
      • Fronte di Liberazione dello Stato Palaung (PSLF) o Fronte di Liberazione dello Stato Palong (PSLF) o Palaung State Liberation Front (PSLF) o
        Palong State Liberation Front (PSLF) (la cui ala armata è l’Esercito di Liberazione Nazionale Ta’ang (TNLA) o Esercito di Liberazione Nazionale Tan’ang (TNLA) )
      • Lahu Democratic Union (LDU)
      • Wa National Organization (WNO)
    • Forze Armate Kawthoolei (KAF) o Kawthoolei Armed Forces (KAF) (Organizzazione formata da 4 gruppi ribelli Karen)
      • Milizia etnica dell’Unione Nazionale Karen (KNU) la cui ala armata è l’Esercito di Liberazione Nazionale Karen (KNLA) dal 1949. (firmato il cessate il fuoco a Gennaio 2012) uscito dall’Alleanza United Nationalities Federal Council (UNFC) nel Settembre 2014
      • Esercito Benevolente Democratico Karen (DKBA) o Democratic Karen Benevolent Army (DKBA) precedentemente conosciuto come Esercito Buddista Democratico Karen (DKBA) o Democratic Karen Buddhist Army (DKBA) (raggiunto il cessate il fuoco con il governo a Novembre 2011)
      • Organizzazione di Difesa Nazionale Karen (KNDO)
      • Unione Nazionale Karen/Esercito di Liberazione Nazionale Karen Consiglio per la Pace (KNU/KNLA-PC) o KNU/KNLA Consiglio per la Pace o Karen National Union/Karen National Liberation Army Peace Council (KNU/KNLA-PC)
    • Restoration Council of Shan State/ Esercito Stato Shan (RCSS/SSA) Esercito Stato Shan-Sud (SSA-S) o Consiglio per il Ripristino dello Stato Shan (CRSS) (informalmente accettato il cessate il fuoco a Novembre 2011)
    • Milizia etnica dei Kokang (Esercito dell’Alleanza Democratica Nazionale del Myanmar (MNDAA) o Esercito Alleanza Democratica Nazionale del Myanmar (MNDAA) o Myanmar National Democratic Alliance Army (MNDAA o NDAA) o Kokang Democracy Party o Eastern Shan State Army (ESSA) dal 1989
    • Brigade 5 fazione interna del (DKBA) (raggiunto il cessate il fuoco con il governo a Novembre 2011)
    • Esercito di Dio o God’s Army (era un ramo del Karen National Union)
    • Klohtoobaw Karen Organization (KKO)
    • Ribelli Shan del Myanmar Peace and Democracy Front (MPDF)
    • Esercito Unito Stato Wa (UWSA) ala armata dello United Wa State Party (UWSP) dal 1989 (UWSA ha firmato un accordo di cessate il fuoco con il governo il 6 Settembre 2011)
    • Lahu National Democratic Front [LNDF]
    • Mong Tai Army (MTA)
    • Kuki National Army (KNA)
    • Esercito Rivoluzionario Zomi (ZRA) dal 1993 ala armata dell’Organizzazione Rivoluzionaria Zomi (ORZ) o Organizzazione di Riunificazione di Zomi (ORZ)
    • Fronte Democratico di Tutti gli Studenti della Birmania (ABSDF) o All Burma Students’ Democratic Front (ABSDF) o All Burma Students Democratic Front (ABSDF) (firmato un accordo di cessate il fuoco con il governo ad Agosto 2013)
    • Mong La
    • al-Qaeda nel Subcontinente Indiano o Qaedat al-Jihad nel Subcontinente Indiano (da Settembre 2014, il suo leader è Asim Umar, gruppo sarà attivo in Birmania-Myanmar e anche in India (Assam, Gujarat, Ahmedabad e Kashmir) e Bangladesh)

    Cina 1

    Esercito
    • East Turkestan Islamic Movement (ETIM) o Turkistan Islamic Movement (TIM)

    Coree

    • Schermaglie al confine tra Corea del Nord e Corea del Sud

    Filippine 8

    Esercito
    • Gruppo Abu Sayyaf (ASG) dal 1990 (gruppo separatista islamico)
    • Fronte Islamico di Liberazione Moro (MILF) o Fronte Liberazione Islamico Moro (MILF) o Moro Islamic Liberation Front (MILF) dal 1978 (gruppo separatista islamico) Raggiunto accordo di pace con il governo ad Ottobre 2012. Firmato accordo di pace il 25 Gennaio 2014 e Marzo 2014
    • Movimento di Liberazione Islamico Bangsamoro (BILM) dal 2011 (fazione separatista del Fronte Islamico di Liberazione Moro (MILF)
    • Combattenti per la Libertà Islamica di Bangsamoro (CLIB) o Bangsamoro Islamic Freedom Fighters (BIFF) (gruppo scisso dal Fronte Islamico di Liberazione Moro (MILF) che combatte per un Bangsamoro indipendente)
    • Fronte Nazionale di Liberazione Moro (MNLF) dal 1969
    • Revolutionary Proletarian Army-Alex Boncayao Brigade (RPA-ABB) dal 1994
    • Esercito Reale del Sultanato di Sulu
    • Partito Comunista delle Filippine (PCF o CPP) o Communist Party of the Philippines (CPP) (tregua con il governo dal 20 Dicembre 2012 al 15 Gennaio 2013. Tregua terminata)
      • Nuovo Esercito Popolare (NEP o NPA) o New People’s Army (NPA) (ala armata dal 1969)

    India 35

    Esercito
    • Separatisti islamici del Kashmir il Fronte per la Liberazione del Jammu (JKLF) dal 1977
    • Hizbul Mujahideen (HuM) o Hezb-ul Mujahedeen (HuM) dal 1989
    • Maoisti di Orissa dal 2004
    • Maoisti naxaliti del Partito Comunista dell’India (CPI) del Jharkhand dal 1967
    • Partito Comunista d’India (Maoista) dal 2004 dopo la fusione del Partito Comunista dell’India (Marsista–Leninista) Guerra Popolare, chiamato comunemente Gruppo Guerra Popolare e il Centro Comunista Maoista dell’India (CCM)
    • Nationalist Socialist Council of Nagaland (NSCN) dal 1980
    • Ribelli di Assam dello United Liberation Front of Asom (ULFA) dal 1979 (aveva firmato il cessate il fuoco con il Governo il 4 Settembre 2011)
    • Comitato per il popolo contro la politica di atrocità
    • Fronte Democratico Nazionale del Bodoland (NDFB) o National Democratic Front of Bodoland (NDFB)
    • People’s Liberation Guerrilla Army
    • Indian Mujahideen dal 2008
    • Garo National Liberation Army (GNLA)
    • People’s Liberation Front of India (ANI)
    • Al-Badr
    • al-Qaeda nel Subcontinente Indiano o Qaedat al-Jihad nel Subcontinente Indiano (da Settembre 2014, il suo leader è Asim Umar, gruppo sarà attivo in India (Assam, Gujarat, Ahmedabad e Kashmir) e anche in Birmania-Myanmar e Bangladesh)
    • Manipur Peoples Liberation Front (Organizzazione formata da 3 gruppi separatisti)
      • People’s Liberation Army of Manipur (PLA) (gruppo ribelle nello stato di Manipur)
      • United National Liberation Front (UNLF) dal 1964 (gruppo ribelle nello stato di Manipur)
      • People’s Revolutionary Party of Kangleipak (PREPAK) dal 1977 (gruppo ribelle nello stato di Manipur)
    • Adivashi Peoples Army (APA) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • All Adivashi National Liberation Army (AANLA) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Santhal Tiger Force (STF) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Birsa Commando Force (BCF) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Adivashi Cobra Military of Assam (ACMA) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Kuki Liberation Organisation (KLO) e la sua ala armata Kuki Liberation Army (KLA) (deposto le armi Gennaio 2011) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Kuki Revolutionary Army (KRA) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • Hmar People’s Convention (HPC) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • United Kukigam Defence Army (UKDA) (deposto le armi Gennaio 2011)
    • People’s Liberation Front of India (PLFI)
    • Fronte Liberazione Nazionale di Tripura (NLFT) dal 1989
    • All Tripura Tiger Force (ATTF) dal 1990
    • Partito Popolare Unito di Kangleipak (UPPK)
    • Fronte Rivoluzionario Naga (NRF)
    • Organizzazione Liberazione Katampur (KLO)
    • Comitato Tritya Prastuti (TPC) o Comitato Tritiya Prastuti (TPC) ribelli maoisti, fazione separatista del Partito Comunista dell’India (CPI)
    • Ogni tanto si segnalano scontri al confine tra esercito indiano e pakistano

    Indonesia 4

    Esercito
    • Movimento Papua Libera o Free Papua Movement (FPM) o Free Papua Merdeka (OPM) o Organasi Papua Merdeka (OPM)
    • Gruppo islamico Jemaah Islamiyah o Jemaah Islamiah (JI),collegate ad al-Qaeda, dal 1993
    • piccoli gruppi ribelli separatisti ad Aceh
    • FAI Informal Anarchist Federation, Indonesia Section

    Kazakistan 1

    Esercito
    • Kazakh Mujahideen (gruppo islamico)

    Kyrgyzstan 1

    Esercito
    • Hizb ut-Tahrir (gruppo islamico)

    Nepal 1

    Esercito
    • People’s Liberation Army (PLA), ala armata del Unified Communist Party of Nepal (Maoist) dal 1994 (firmato ceesate il fuoco Gennaio 2012)

    Pakistan 23

    Esercito
    • Lashkar-e-Taiba (Let) since 1990
    • Brigata Shohad (forse collegata a Lashkar-e-Taiba (Let))
    • Movimento dei talebani del Pakistan (TTP) o Tehrik-e-Taliban Pakistan (TTP) o Tehrik-i-Taliban Pakistan (TTP) o Tehreek-i-Taliban Pakistan o Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP) o Tehrik-e-taleban Pakistan (TTP) o Pakistani Taliban (cessate il fuoco fino al 10 Aprile 2014)
      • Fazione Janud-e-Hafsa
    • Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP) Sud Waziristan (staccatosi da Tehrik-e-Taliban Pakistan (TTP) il 28 Maggio 2014)
    • Tehrik e Taleban Jamaat ul Ahrar (JuA) o Jamaat-ul-Ahrar TTP (Tehreek-e-Taliban Pakistan) o Jamaat-ul-Ahrar TTP (Movimento dei Talebani in Pakistan) o Jamaat al-Ahrar/Gruppo Libero (FG) (TTP) (fazione separatista di Tehrik-e-Taliban Pakistan (TTP) da Settembre 2014)
    • Esercito Liberazione Belucistan (BLA) o Esercito di Liberazione del Belucistan (BLA) dal 2000
    • Movimento di Shahzain Bugti (separatisti del Belucistan)
    • Esercito Belucistan Unito (EBU) o Esercito Unito del Belucistan (EUB) o United Baloch Army (UBA)
    • Fronte di Liberazione del Belucistan (BLF)
    • Jaish-e-Mohammed (JeM)
    • Punjab Taliban o Tehrik-e-Taliban Punjab
    • Brigate Abdullah Azzam Shaheed (AASB) collegate ad al-Qaeda
    • Gruppo Haqqani guidato da Jalaluddin Haqqani nel Nord Waziristan collegato ad al-Qaeda dal 2006
    • Jihad Islami
    • 313 Brigade (una unità dell’organizzazione del gruppo militante del Bangladesh chiamata Harkat-ul-Jihad al Islami (HUJI))
    • Lashkar-e-Jhangvi o Lashkar-e Jhangvi Al-Alami
    • Jund al-Khilafah o Soldati del Califfato
    • Harkat-ul Mujahideen al-Alami
    • Lashkar-e-Islam (LEI) o Lashkar-e-Islami (LEI) o Lashkar-i-Islam (LEI)
    • Esercito Repubblicano del Belucistan (BRA)
    • Scontri tra esercito regolare e ribelli talebani nel (Sud Waziristan dal 2008)
    • Ogni tanto si segnalano scontri al confine tra esercito pakistano ed indiano, la prima guerra risale al 1949

    Sri Lanka 3

    Esercito
    • Upsurging People’s Force dal 2006
    • People’s Liberation Front
    • Liberazione delle Tigri di Tamil Eelam (LTTE) o Tigri per la liberazione della patria Tamil (LTTE) o Tigri di Liberazione Tamil Eelam (LTTE)

    Tajikistan 3

    Esercito
    • Movimento Islamico dell’Uzbekistan (IMU)
    • Gruppi armati comandati da Mirzokhouja Ahmadov e Mullo Sayriddin (arresi alle Forze Governative a Ottobre 2010)
    • Movimento Islamico Hizb ut-Tahrir

    Thailandia 10 (colpo di Stato dell’esercito il 22 Maggio 2014)

    Esercito
    • Fronte Nazionale Rivoluzionario Coordinato Patani Malay (BRN-C) o Barisan Revolusi Nasional Patani-Melayu-Koordinasi (BRN-Coordinate)
    • Barisan Revolusi Nasional Melayu Patani (BRN) o Fronte Rivoluzionario Nazionale (BRN) (Marzo 2013 iniziati colloqui di pace)
    • BRN-Congresso
    • BRN-Ulama
    • Pattani United Liberation Organisation (PULO)
    • Barisan Islam Pembebesan Pattani (BIPP)
    • Mujahideen Islamic Pattani Group (BBMP)
    • Pattani Independence Fighters cerca di creare uno Stato chiamato Pattani Darulsalam (Terra Islamica di Pattani)
    • Esercito Liberazione Patani (PLA)
    • Runda Kumpulan Kecil (RKK) dal 2004

    Uzbekistan 1

    Esercito
    • Uzbekistan’s Islamic Jihad Union (IJU) o Islamic Jihad Group (IJG)

    EUROPA:

    (9 Stati e 71 tra milizie-guerriglieri, gruppi separatisti e gruppi anarchici coinvolti)

    Punti Caldi: Cecenia (guerra contro i militanti islamici), Daghestan (guerra contro i militanti islamici), Ucraina (Secessione dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk e dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk)

    Francia 2

    Dal 12 Gennaio 2012 l’esercito francese e l’esercito maliano (con l’aiuto degli eserciti di altri paesi africani) stanno combattendo i gruppi radicali islamici che hanno occupato il nord del Mali.
    Esercito
    • Fronte di Liberazione Nazionale Corso (FLNC) o Fronte di Liberazione Naziunale Corsu (FLNC) o Fronte di Liberazione Naziunale Corsu (FLNC) precedentemente divisi in Brigate Rivoluzionarie Corse (BRC)
    • Armata di Liberazione Nazionale Corsa (ALNC) contro la presenza francese nell’isola dal 1976

    Georgia

    • Dopo la guerra tra Georgia e Russia/Abkazia/Ossezia del Sud nel 2008, alcune volte sono state segnalate tensioni confine

    Grecia 15

    Esercito
    • Lotta Rivoluzionaria (Ea)
    • Cospirazione dei nuclei di fuoco
    • Setta dei Rivoluzionari (SR)
    • Tolleranza Zero (Gruppo anarchico)
    • Cospirazione delle cellule di fuoco/Federazione Anarchica Informale (FAI)/ Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
    • Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)/ Cospirazione delle cellule di fuoco/ Gruppi rivoluzionari per la diffusione del terrore nucleo dei vandali.
    • Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)/ Complicità terrorista guerrieri dell’abisso comando Severino di Giovanni
    • Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)/Condotte devianti per la diffusione del terrorismo rivoluzionario/ Cellula d’azione anarchica
    • Cellula di Solidarietà Rivoluzionaria-Federazione Anarchica Informale (FAI)
    • Fronte Rivoluzionario Anarchico/condotte devianti per la diffusione del terrorismo rivoluzionario/Cellula di attacco riflessivo
    • FAI/Cell of Aggressive Coscience
    • Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)/Cospirazione cellule di fuoco/ Gruppi rivoluzionari per la diffusione del terrore/ Cellula Anormal-Heretics
    • Cooperazione di Organizzazioni Anarchiche” Libertà Selvaggia
    • Fomentatori di Agitazioni Sociali
    • Forze Rivoluzionarie Popolari Combattenti o Squadre Rivoluzionarie Popolari Combattenti o Noi, Potenze Rivoluzionarie Combattenti Popolari (estrema sinistra)

    Irlanda del Nord 9

    Esercito
    • Ulster Defense Association (UDA) dal 1971 rivendica le sue azioni nell’ Irlanda del Nord sotto il nome di Ulster Freedom Fighters (Protestante)
    • Red Hand Defenders dal 1998 (Protestante)
    • Ulster Young Militants dal 1974 (Protestante)
    • Ulster Resistance dal 1989 (Protestante)
    • Ulster Volunteer Force (UVF) (Protestante)
    • Orange Volunteers dal 1998 (Protestante)
    • Continuity Irish Republican Army (CIRA) o The Continuity IRA dal 1986 (gruppo paramilitare repubblicano)
    • Real Irish Republican Army or Real Ira dal 1997 (Repubblicano)
    • Irish Republican Army (creato da precedenti membri del Provisional IRA) dall’ Aprile 2011

    Italia 26

    Esercito
    • Federazione Anarchico Informale (FAI)/Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI) (FAI/FRI)
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cellula Rivoluzionaria Lambros Fountas dal 2003
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cooperativa Artigiana fuoco e affini (occasionalmente spettacolare)/Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Brigata 20 Luglio/Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Sorelle in armi nucleo Mauricio Morales/ Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Solidarietà Internazionale
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Rivolta Animale
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Nucleo Rivoluzionario Horst Fantazzini
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cellule contro il Capitale il Carcere i suoi Carcerieri e le sue Celle
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cellule armate per la solidarietà internazionale
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Rivolta Anonima Terribile (RAT)
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cellule metropolitane
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Narodnaja Vojla
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/Cellula Olga (forse si riferisce a Olga Ekonomidou, membro del movimento di Cospirazione delle cellule di fuoco - Fronte Rivoluzionario Internazionale (FAI-(FRI))
    • Federazione Anarchica Informale (FAI)/gruppo 22 maggio (da Maggio 2012)
    • Il Silvestre (gruppo anarchico ecologista)
    • Gruppi armati patriottici (Gap) dal 2011
    • Nucleo Galesi per i Pac (Proletari Armati per il Comunismo)
    • Movimento Armati Proletari
    • Movimento Fronte Rivoluzionario dal 2011
    • Gruppi Armati Proletari (GAP) (da Maggio 2012, da confermare attendibilità)
    • Brigate Rosse, Brigata Gino Liverani ‘Diegò’ (da Maggio 2012, da confermare attendibilità)
    • Nar Nucleo Armato Rivoluzionario Giuseppe Valerio Il Giusta (Nar) (da Maggio 2012, da confermare attendibilità)
    • Animal Liberation Front
    • Nuove Brigate Rosse - C.A.C. (esistenza non confermata)
    • Nuclei Operativi Armati (NOA) dal 19 Febbraio 2014 (esistenza non confermata)

    Nagorno-Karabakh

    • Scontri al confine del Nagorno-Karabakh tra Armenia e Azerbaijan

    Russia 14

    Esercito
    • Caucasus Mujahideens chiamati anche Mujahideen of Idel Ural (Milizia indipendentista islamica cecena in Cecenia, Inguscezia e Daghestan dal 1991)
    • Movimento separatista islamico Emirato del Caucaso del Nord (Milizia indipendentista islamica cecena in Inguscezia e Daghestan dal 1991)
    • Emirato del Caucaso (Milizia indipendentista islamica cecena in Cecenia)
    • Emirato del Caucaso delle Province Unite di Cabardino, Balcaria e Carachi (CBC) o Commando delle Province Kabarda, Balkaria e Karachai
    • Riyad-us-Saliheen Martyrs’ Brigade (Commando Mujahideen Ingusceto)
    • Far Eastern guerrillas
    • Mujahideen Command of Province of Ingushetia o Mujahideen Command of the Province of Ghalghaycho of the Caucasus Emirate
    • Jamaat Nogai (Battaglione Nogai) gruppo islamico wahabita
    • Gruppo Terroristo Caspian (presente in Daghestan)
    • At-Takfir Wal-Hijra (forse collegato al gruppo egiziano At-Takfir Wal-Hijra)
    • ELF Russia Informal Anarchist Federation (FAI)/International Network of action e solidarity/Fronte Rivoluzionario Internazionale (FRI)
    • Mujahedin del Tatarstan (da verificare l’esistenza)
    • Vilayat Dagestan
    • Anars Al Sunna

    Spagna 2

    Esercito
    • Euskadi Ta Askatasuna (Eta) gruppo separatista nei Paesi Baschi dal 1968 (il 20 Ottobre 2011 ha dichiarato una definitiva cessazione della sua attività armata)
    • Comando Insurrecional Mateo Morral (gruppo anarchico)

    Ucraina 3

    Esercito
    • Ribelli dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk
    • Ribelli dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk
    • Fronte Popolare Novorossia (esercito degli Stati Federali Europei di Novorossia o Nuova Russia, un nuovo Stato creato dopo un referendum non riconosciuto con l’unione della Repubblica Popolare di Donetsk e della Repubblica Popolare di Lugansk il 24 Maggio 2014)

    MEDIO ORIENTE:

    (8 Stati e 186 tra milizie-guerriglieri, gruppi separatisti e gruppi anarchici coinvolti)

    Punti Caldi: Iraq (guerra contro i militanti islamici dello Stato Islamico), Israele (guerra contro i militanti islamici nella Striscia di Gaza), Siria (guerra civile), Yemen (guerra contro e tra i militanti islamici)

    Arabia Saudita 1

    Esercito
    • ribelli al-Houthi dal 2009

    Iran 5

    Esercito
    • gruppo sunnita Jundallah o Soldiers of God o People’s Resistance Movement of Iran (PRMI) dal 2003
    • Partiya Jiyana Azad a Kurdistanê (PJAK) o Party of Free Life of Kurdistan dal 2004
    • People’s Mujahedin of Iran (MEK) o Mujahedin-e Khalq (MEK) o Mujahideen-e Khalq (MEK) o Mojahedin-e Khalq Organization (MKO) gruppo islamico di sinistra o People’s Mujahedin Organization of Iran (PMOI) o People’s Mujahideen Organisation of Iran (PMOI) (con sede in Iraq, ma contro la Repubblica Islamica dell’Iran) dal 1965
    • Jaish al-Adl or Jaish ul-Adl (Esercito della Giustizia) gruppo di insorti sunnita
      • Brigata Martyr Sheikh Ziaie

    Iraq 42

    • Esercito
    • Sahwa a Qaim o milizia Sahwa o Figli dell’Iraq o Consiglio Nazionale per il Risveglio dell’Iraq o Consiglio del Risveglio (milizia pro-governativa)
    • Peshmerga o Peshmerge (combattenti curdi) esercito dello Stato Kurdistan all’interno dell’Iraq
    • Partito Democratico del Kurdistan (PDK) o Kurdistan Democracy Party (KDP)
    • Unità di Resistenza di Kirkuk (URK) o Kirkuk Resistance Units (KRU) (combattenti curdi)
    • Unità di Resistenza di Sinjar (YBŞ)
    • Forze di Resistenza Maxmur (Makhmour) o Maxmur (Makhmour) Resistance Forces
    • HPG-YJA STAR (Ala armata del PKK)
    • Iraqi Ketaeb Hezbollah (volontari sciiti)
    • Saraya al-Salam (Brigate della Pace) o Saraya al-Salam (Peace Brigades), gruppo formato da musulmani sciiti iracheni
    • Miliziani della tribù Ezza
    • Coalizione guidata dagli USA contro il gruppo islamico Stato Islamico (S.I.) supportata (militarmente e non) dai seguenti paesi: Arabia Saudita, Australia, Bahrein, Belgio, Canada, Danimarca, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Giordania, Gran Bretagna, Iraq, Italia, Kuwait, Libano, Olanda, Oman, Qatar, Turchia
    • Stato Islamico (SI) o Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL o SIIL) o Stato Islamico dell’Iraq e Sham (ISIS o SIIS) o Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS o SIIS) o Stato Islamico dell’Iraq (ISI o SII) o Stato Islamico in Iraq (ISI o SII) o Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria (ISIS o SIIS) o Ad Dawla al-Islamiyya/Stato Islamico (IS) o Stato Islamico in Iraq e nel Levante (SIIL) o Stato Islamico in Iraq e al-Sham (ISIS) o Daesh
    • Ba’athisti
    • Wahhabiti
    • Salafisti islamici
    • Esercito Mahdi (milizia sciita) o Milizie Shia o milizia Mahdi o Jaish al-Mahdi (JAM) guidata da Moqtada al-Sadr dal 2003 (attività militari sospese nel 2008)
    • Consiglio dei mujaheddin della Sharia (11 gruppi sunniti)
    • Alliance Ilfh al-Motaiyabin (Alleanza dei profumati)
    • Ansar al-Islam o Jund Al-Islam (Soldati dell’ Islam) (gruppo islamico sunnita curdo) dal 2001
    • Mojahedin-e Khalq Organization gruppo islamico di sinistra o People’s Mujahedin Organization of Iran (PMOI) (con sede in Iraq, ma contro la Repubblica Islamica dell’ Iran) dal 1965
    • Ansar al-Jihad al-Alami (Sostenitori della Jihad Globale)
    • Jaish al-Tariqa al-Nakshabandi o Jaysh Rijal al-Tariq al-Naqshabandi o Esercito degli Uomini dell’Ordine di Naqshbandi o Esercito Naqshbandi (gruppo militante islamico sunnita)
    • Asaib Ahl al-Haq (AAH) o Khazali Network (gruppo insorto sciita)
    • Islamic Front for the Iraqi Resistance dal 2004
    • al-Qaeda in Iraq (AQI)
    • Jama’at al-Tawhid wal-Jihad (”Gruppo del Monoteismo e Jihad”) o Tanzim Qaidat al-Jihad fi Bilad al-Rafidayn (QJBR) dal 2004
    • al-Qaeda Kurdish Battalions (AQKB)
    • Stato Meridionale di al-Qaeda
    • Esercito islamico dell’Iraq
    • Brigata Badr (milizia sciita) (ala militare dell’Organizzazione Badr)
    • Jaish al-Muhajireen wal-Ansar
    • Esercito di Orgoglio e Dignità (nella Provincia di Anbar) da Aprile 2013
    • Kata’ib Hizbullah (milizia sciita)
    • Asa’ib Ahl al-Haq (milizia sciita)
    • Front for Jihad and Change (formato da 8 gruppi)
      • 1920 Revolution Brigades
      • Jaish al-Rashideen
      • Jaish al-Muslimeen
      • Islamic Movement of Iraq’s Mujahideen
      • Jund al-Rahman
      • Saraya al-Dawa wa’l Ribaat
      • Empowerment Brigades
      • Battalions of Muhammed al-Fatih

    Israele 42

    Esercito
    • Hamas (dal 1987) gruppo politico ed armato
      • Brigate Izz ad-Din al-Qassam (EQB) o Brigate Ezzedeen Al-Qassam (EQB) o Brigate Ezzedine al-Qassam (EQB) o Brigate al-Qassam (ala armata)

    • Jihad Islamico Palestinese (PIJ) o Jihad Islamica Palestinese (dal 1970) gruppo armato
      • Brigate Al-Quds (Jerusalem brigades) (ala armata)

    • Comitati di Resistenza Popolare (PRC) (dal 2000) gruppo armato
      • Brigate Al-Nasser Salah al-Deen Brigades (ala armata)

    • Movimento Al-Ahrar
      • Brigate Al-Ansar (ala armata)

    • Palestine Liberation Organization (PLO) (dal 1964) gruppo armato
      • Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (PFLP) (dal 1967) gruppo armato
      • Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina-Comando Generale (PFLP-GC)
      • Abu Ali Mustapha Brigades (ala armata)
      • Democratic Front for the Liberation of Palestine (DFLP) (dal 1969) partito politico
      • Abu Nidal organization (ANO) o Fatah - the Revolutionary Council (FRC) (da 1974) gruppo armato
      • Palestine Liberation Front (PLF) (da 1977) gruppo armato
      • Arab Liberation Front (ALF) (da 1969) partito politico
      • As-Sa’iqa or Vanguard for the Popular Liberation War (VPLW) (dal 1966) partito politico
      • Palestinian Popular Struggle Front (PPSF) (da 1967) partito politico
      • Palestinian Arab Front (PAF) (dal 1968) fazione minore
      • Fatah o Movimento per la Liberazione Nazionale della Palestina (dal 1960) partito politico
        • Tanzim (dal 2000) fazione armata militante
        • Force 17 (dal 1970) (ora come Guardia Presidenziale Palestinese) gruppo armato
        • Fatah Special Operations Group (Fatah-SOG) or Martyrs of Tel Al Za’atar, Hawari, e Amn Araissi (dal 1970) gruppo armato non più attivo
        • Ahmed Abu Reish Brigade gruppo armato
        • Brigate dei Martiri di al-Aqsa (dal 2000) gruppo armato
        • Al-’Asifah (dal 1964) ala armata

    • Altri gruppi armati:
      • Holy Jihad Brigades (dal 2006) gruppo armato
      • Jamaat Ansar al-Sunna (Gruppo salafita iracheno che ha una fazione armata a Gaza) gruppo armato

    • Gruppi armati collegati ad al-Qaeda
      • Esercito dell’Islam (Jaysh al-Islam) o Organizzazione di al-Qaeda in Palestina o Esercito Palestinese dell’Islam o Tawhid Al Jihad o Jihad Brigades operante nella Striscia di Gaza (si è diviso da Al-Nasser Salah al-Deen Brigades) gruppo armato
      • Jund Ansar Allah ( Guerrieri di Allah) (dal 2008) gruppo armato
      • Fatah al-Islam (dal 2006) gruppo armato
      • Jaljalat (dal 2009) operante nella Striscia di Gaza. gruppo armato
      • Leoni dei mujahidin in Palestina (dal 2010) gruppo armato
      • Brigata Mohammed Bin Moslama (gruppo salafita)
      • Abu al-Hareth
      • Jaysh al-Umma o Jaish al-Umma o Jaish al- Ummah or Army of the Nation o Army of the Faithful
      • Masada al Mujahideen
      • Jaish al Mu’minun o Jaish al-Muminun o Army of Believers
      • Jahafil Al-Tawhid Wal-Jihad fi Filastin or Tawhid and Jihad Group in Jerusalem or Tawhid and Jihad or One God and Holy War or The Armies of Monotheism and Jihad in Palestine
      • Consiglio della Shura dei Mujahideen nei Dintorni di Gerusalemme (MSC) o Consiglio della Shura dei Mujahideen (MSC) o Consiglio della Shura dei Mujahedeen (MSC) o Mujahideen Shura Council in the Environs of Jerusalem o Magles Shoura al-Mujahedeen o Magles Shoura al-Mujahadin o Mujahideen Shura Council of Jerusalem (attivo nel Sinai-Egitto e nella Striscia di Gaza) dal 2011

    Libano 11

    Esercito
    • Gruppo islamico Fatah al-Islam dal 2006
    • Jund al-Sham
    • Osbat al-Ansar o Usbat Al-Ansar (Banda di Sostenitori) dal 1990
    • Brigate di Aisha o Battaglioni di Aisha
    • Brigate Sunnite Libere di Baalbek o Brigate dei Sunniti Liberi di Baalbeck (da Dicembre 2013 da verificare)
    • Hezbollah ala armata dal (1982):
      • Unità Hassan Ali Haidar
    • Brigate Abdullah Azzam o Brigate Abdallah Azzam dal 2009 (legato ad al-Qaeda):
      • cellule Hussein bin Ali
    • Fronte Nusra in Libano
    • Brigate Marwan Hadid

    Siria 65

    (Guerra civile in corso). (Sporadici scontri tra esercito turco e siriano da Ottobre 2012)
    • Esercito
      • Resistenza Siriana (alawiti, a favore di al-Assad):
        • al-Muqawamah al-Suriyah
        • al-Lijan al-Sha’biyah
        • Hezbollah (combattenti pro-Assad dal Libano)
        • Shabiha (combattenti pro-Assad)
        • Esercito di Difesa Nazionale (milizia)
        • Iran fornisce aiuto logistico e operativo all’esercito siriano
        • Corea del Nord (ancora da confermare) fornisce aiuto logistico e operativo all’esercito siriano
    • Stato Islamico dell’Iraq e del Levante (ISIL o SIIL) o Stato Islamico dell’Iraq e della Siria (ISIS) o Stato Islamico (SI) o Ad Dawla al-Islamiyya/Stato Islamico (IS) o Stato Islamico dell’Iraq e della Grande Siria (ISIS o ISIL) o Daesh
    • Brigata Al-Khanassaa (gruppo composto solo da donne all’interno dello Stato Islamico) ha la funzione di polizia religiosa
    • Fronte Al-Nusra o Jubhat al Nusra o Jabhat al-Nusra o Fronte della Salvezza o Fronte per la Difesa del Popolo Siriano o Jabhat an-Nusra/Fronte della Vittoria (FV)
    • Hamza Abdualmuttalib (gruppo ribelle jihadista)
    • Khorasan (collegato ad al-Qaeda)
    • Unità di Protezione Popolare Curde (YPG) o Kurdish Popular Protection Units (YPG) o Forza di Protezione del Popolo (YPG) o People’s Protection Unit (YPG) o Unità di Protezione del Popolo (YPG) o Unità di Difesa del Popolo (Ypg) (ala armata del Comitato Supremo Curdo)
    • Brigata dei Martiri di Yarmuk
    • Movimento Rivoluzionario in Siria
    • Ansar al Khilafah o Brigata dei Compagni del Califfato Islamico
    • Brigata Tempesta del Nord
    • Liwa Al-Ansar (presente nelle province di Aleppo e Idlib)
    • Harakat Fajr Asham al-Islamiya (gruppo salafita, presente ad Aleppo)
    • Harakat Al-Nour al-Islamiya (presente ad Aleppo)
    • Battaglione Nour Al-Din Al-Zinki
    • Furqan Brigade (presente a Damascus)
    • Furqan Brigade (Al Quneitra) (ramo di Furqan Brigade, presente nel Golan)
    • 19th Divisione (presente ad Aleppo, collegato ad Ansar Brigade e parte dell’Esercito Siriano Libero)
    • Tajamu Fastaqm Kama Amart (presente ad Aleppo)
    • Ghuraba al-Sham o Ghurabaa al-Sham
    • Al Hijra Ila Allah o al-Hijra ila Allah
    • Esercito Mujahedeen o Mujahedeen Army
    • Reggimento Bara Ben Malek (collegato ad al-Qaeda, da verificare)
    • Jund Al-Aziz
    • Ansar Al-Haq
    • Islamic Action Front (IAF)
    • Partito dell’Unione Democratica (PYD) (costola del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK))
    • Jabhat Al Akrad o Jabhat al-Akrad o Fronte Curdo o Brigata Fronte Curdo
    • USA,Turchia, Qatar, Arabia Saudita e paesi europei forniscono aiuto logistico e operativo ai ribelli siriani non collegati ad al-Qaeda o allo Stato Islamico
    • Coalizione guidata dagli USA contro il gruppo islamico Stato Islamico (S.I.) supportata (militarmente e non) dai seguenti paesi: Arabia Saudita, Australia, Bahrein, Canada, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Francia, Germania, Giordania, Gran Bretagna, Iraq, Italia, Kuwait, Libano, Olanda, Oman, Qatar, Turchia
    • Unione di Coordinamento Rivoluzionario Siriano nel nord al confine con la Turchia dal 2011
    • Esercito Siriano Libero (FSA o Esl) o Free Syrian Army (FSA) si autodefinisce “al-Farouq brigade of the Free Syrian Army” (FSA) dal 2011:
      • Brigate Al Faruq o Brigata Al Farouq o Brigate Farouq (presente ad Homs, Idlib e Aleppo)
      • Brigata Fallujah-Houran
    • Fronte Rivoluzionari Siriano o Syrian Revolutionaries Front (alleanza dentro l’Esercito Siriano Libero formata da 14 gruppi armati)
      • Consiglio Militare di Idlib o Idlib Military Council
      • Brigata dei Martiri Siriani o Syrian Martyrs’ Brigade
      • Brigate Ahrar al-Zawia o Ahrar al-Zawia Brigades
      • Brigate Ansar o Ansar Brigades
      • Brigate che Arrivato alla Vittoria o Coming Victory Brigades
      • Settima Divisione o Seventh Division
      • Nona Divisione di Aleppo o Ninth Division of Aleppo
      • Battaglioni Farouq al-Shamal o Farouq al-Shamal Battalions
      • Brigata dei Lupi di Ghab o Wolves Brigade
      • Brigata dei Martiri di Idlib o Idlib Martyrs’ Brigade
      • Brigata Ahrar al-Shamal o Ahrar al-Shamal Brigade
      • Riyad al-Salehin Battaglioni di Damasco o Battalions of Damascus o Riyad al-Salehin Battalions of Damascus
      • Farouq Battaglioni di Hama o Farouq Battalions of Hama
      • Reggimento degli Incarichi Speciali di Damasco o Special Assignments Regiment of Damascus
    • Fronte di Liberazione Islamico Siriano(SILF o FLIS)
      • Brigata Amjad Al Islam o Brigata Islam (Brigata Grande Gloria dell’Islam)
    • Esercito dell’Islam (Jaish al-Islam) formata da circa 50 gruppi armati jihadisti
      • Brigata Liwa al-Islam o Brigata Liwaa al-Islam
    • Fronte Islamico o Islamic Front (nuovo gruppo ribelle con circa 45.000 combattenti, da Novembre 2013)
      • Ahrar al-Sham o Ahrar Asham o Ahrar Asham (non jihadista, gruppo salafita radicale)
      • Jaysh al-Islam
      • Sukour Al-Sham o Suqour al-Sham
      • Brigata Al-Tawhid o Brigata Al-Tawheed o Brigata Liwa al-Tawhid o Brigata Tawhid (non jihadista, presente nella provincia di Aleppo)
      • Liwa Al-Haq o Liwa al-Haqq
      • Ansar al-Sham
      • Fronte Islamico Curdo
      • Jund al-Aqsa
    • Fronte Islamico Siriano o Syrian Islamic Front
      • Harakat Ahrar al-Sham al-Islamiyya

    Turchia 4

    (Scontri tra esercito turco e siriano da Ottobre 2012)
    Esercito
    • Ribelli del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) dal 1978 (concluso cessate il fuoco a Febbraio 2011. Nuovo cessate il fuoco dal 21 Marzo 2013)
      • People’s Defense Forces (HPG) (ala armata del PKK)
    • Falchi per la libertà del Kurdistan (Tak) dal 2004
    • Partito-Fronte di liberazione del popolo rivoluzionario (DHKP/C) dal 1978

    Yemen 17

  • Esercito
  • Al-Islah (fazione sunnita alleata con il governo)
  • Al-Hashid (fazione sunnita alleata con il governo)
  • Salafi o Salafiti o takfiri (estremisti del gruppo Islamico Sunnita)
  • Comitati di Resistenza Popolare (milizia pro-esercito)
    • al-Houthi o Houthis o Huthi o Huthis o Ansarullah o Hawthi Ansarullah o ribelli Zaidi (ribelli Shiiti Musulmani) dal 2004
    • Ribelli Shia nel governatorato di Saada nel nord
    • al-Qaeda nella Penisola Arabica (AQAP)
    • Al-Janoob al-Har - the Free South (Movimento separatista del sud)
    • Movimento Secessionista del Sud o Southern Secessionist Movement o South Yemen Movement o Southern Separatist Movement o Harak (dal 2007)
    • Esercito Aden-Abyan da Ottobre 2010
    • Ansar al-Sharia o Partigiani della Legge Islamica o Partigiani della Sharia o Supporters of al-Sharia (collegato con al-Qaeda nella Penisola Arabica (AQAP))
    • Joint Meeting Parties (JMPs)
    • Islamic Jihad Group
    • Scontri tra truppe leali al Presidente Ali Abdullah Saleh contro le truppe che supportano il Generale Ali Mohsen al-Ahmar che ha disertato per allearsi con l’opposizione e contro la confederazione tribale Hashid
    • Tribù alleate di Hadramout (da Gennaio 2014)
    • Sostenitori dello Stato Islamico nella Penisola Araba o Supporters of the Islamic State in the Arabian Peninsula (da Ottobre 2014) collegato allo Stato Islamico e forse collegato anche all’AQAP

    AMERICHE:

    (5 Stati e 25 tra cartelli della droga, milizie-guerrigliere, gruppi separatisti e gruppi anarchici coinvolti)

    Punti Caldi: Colombia (guerra contro i gruppi ribelli), Messico (guerra contro i gruppi del narcotraffico)

    Cile 2

    Esercito
    • Frente Internacional Rivoluzionario/Comando Insurrecional Aracely Romo
    • Comando 8 de dicembre Coordinamento Internacional FAI

    Colombia 3

    Esercito
    • Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC) dal 1964 (I colloqui di pace con il governo si terranno ad Oslo a Ottobre 2012. Annunciato cessate il fuoco dal 20 Novembre 2012 al 20 Gennaio 2013 e dal 9 Giugno 2014 al 30 Giugno 2014)
    • Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) dal 1964
    • Los Urabeños gruppo paramilitare dal 2001

    Ecuador 1

    Esercito
    • Armed Revolutionary Insurgent Forces of Ecuador

    Messico 17

    Esercito
    • Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (Ezln), pacifico rivoluzionario, attivo nello Stato del Chiapas dal 1994
    • Cartello di Sinaloa (Cartello della droga messicano)
    • Cartello di Juarez con il suo braccio armato La Linea (Cartello della droga messicano)
    • Cartello di Los Zetas (Cartello della droga messicano)
    • Cartello del Golfo (Cartello della droga messicano)
    • Cartello di Tijuana (Cartello della droga messicano)
    • Cartello di La Familia (Cartello della droga messicano)
    • Cartello di Beltrán-Leyva (Cartello della droga messicano)
    • Celulas Autonomas de Revolucion Inmediata Praxedis G. Guerriero.
    • Federacion Anarquista Informal/Acrata
    • Frente de Liberacion de la Tierra (FLT)/ Red Internacional de accion y solidaridad Grupo Informal Anti-civilizacion
    • Frente de Liberacion de la Tierra (FLT)/ Federacion Anarquista Informal- Red Global
    • Nucleo Insurrecto Sole-Baleno de las Celulas Autonomas de revolucion inmediata Praxedis Guerriero/FAI
    • Comando de Individuos Libres, Peligrosos, Salvajes e Incendiarios por la Peste Negra /FAI/Red Global
    • Ludditas contra la domesticacion de la naturalezza Salvaje/FAI/Red Global
    • Celula Eco Anarquista por el ataque directo/FAI/Red Global
    • Brigada de accion Revolucionaria por la propaganda por el hecho y la accion armada-Simon Radowisky/FAI/ Red Global

    Peru 2

    Esercito
    • Sendero Luminoso (Partido Comunista del Perú - Sendero Luminoso, PCP-SL) dal 1969
    • Circulo de accion Iconoclasta/FAI

    TOTALE:


    Totale degli Stati coinvolti nelle guerre 64
    Totale Milizie-guerriglieri e gruppi separatisti coinvolti 584




    Regioni e province autonome che lottano per l'Indipendenza:


    Africa:
    Regione o Provincia autonoma che lotta per l'IndipendenzaNazione
    Cabinda(Angola)
    Ogaden
    Oromo
    (Etiopia)
    Cirenaica(Libia)
    Sahara Occidentale(Marocco)
    Somaliland(Somalia)
    Darfur(Sudan)



    Asia:
    Regione o Provincia autonoma che lotta per l'IndipendenzaNazione
    Kachin
    Karen
    Stato Shan Nord
    Stato Shan Sud
    Stato Chin
    New Mon State
    Palaung State
    United Wa State
    (Birmania-Myanmar)
    Kashmir
    Karen
    Orissa
    Nagaland
    Assam
    Bodoland
    Tripura
    (India)
    Papua
    Aceh
    (Indonesia)
    Balochistan(Pakistan)
    Tamil(Sri Lanka)
    Patani Malay Nation(Thailandia)



    Europa:
    Regione o Provincia autonoma che lotta per l'IndipendenzaNazione
    Nagorno-Karabakh(Azerbaijan)
    Corsica(Francia)
    Abkhazia
    Sud Ossezia
    (Georgia)
    Trasnistria(Moldavia)
    Irlanda del Nord
    Scozia
    (Regno Unito)
    Cecenia(Russia)
    Paesi Baschi
    Catalogna
    (Spagna)
    Stati Federali Europei di Novorossia (formata dall'unione dell'Autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk e dell'Autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk(Ucraina)



    Medio Oriente:
    Regione o Provincia autonoma che lotta per l'IndipendenzaNazione
    Kurdistan(Iran, Iraq, Turchia)
    Palestina(Israele)

    ———————————







    French German Portuguese Russian Spanish Chinese (Traditional) Hindi
    ------------------------------------------


    Manualinux

    il Manuale su Linux




    www.chocolatespreads.eu




    Bagno Alma Ristorante Pizzeria a Tirrenia (Pisa)






















    JOURNALISM UNDER FIRE